Project Management – In Cosa Consiste

 

Il project management è una figura professionale indispensabile per le medio grandi aziende al giorno d’oggi. Pensa che anche piccole aziende si stanno interessando sempre più a questa figura professionale.

Project management, letteralmente significa “gestione di progetto”, ed in pratica è colui che svolge quell’insieme di attività volte alla realizzazione degli scopi/obiettivi che un progetto comporta. In altre parole il Project management si deve occupare di organizzare tutte le risorse, le conoscenze, gli strumenti tecnici utili a conseguire l’obiettivo definito dal progetto.

Solitamente, il project management ha tre vincoli imposti dal committente:
Il tempo: il committente desidera che il progetto sia realizzato nel minor tempo possibile.
Il costo: il committente desidera che il progetto sia realizzato con il minor costo e spreco di capitali e risorse possibile.
La qualità: il committente desidera che il progetto (e quindi l’obiettivo raggiunto) sia assolutamente di qualità.

Questi tre vincoli, graficamente vendono rappresentati da un triangolo denominato “triangolo del project management” dove ogni lato rappresenta un vincolo. Se un vincolo viene modificato, tale cambiamento influenzerà anche gli altri vincoli. Quindi ciascun parametro è funzione degli altri due. Per fare un esempio, un budget ridotto (meno risorse) può implicare tempi più lunghi e/o una riduzione della qualità.

Durante la realizzazione del progetto, il Project management si occupa prevalentemente di organizzare, coordinare e controllare i vari team e le risorse umane coinvolte con l’obiettivo di minimizzare la probabilità di insuccesso. Il project management deve essere un vero e proprio leader.

La pianificazione del progetto

Il primo passo fondamentale che deve fare il project management è la stima e la pianificazione del progetto.

Solitamente, quando si pianifica un progetto si segue la seguente prassi:
Scomporre il progetto in attività elementari, denominate task.
Rappresentare i task in un diagramma di Gantt, mettendo in evidenza le interrelazioni tra i diversi elementi in una scala temporale
Determinare la quantità di lavoro e risorse necessarie per completare la task
Calcolare i tempi di realizzazione di ciascun task
Determinare i costi complessivi (del personale, dei materiali, dei servizi) utili per la realizzazione di ciascun task
Individuare possibili criticità per la realizzazione di ogni singola task
Calcolare il tempo totale (elapsed) sommando i tempi di tutti i task tenendo in considerazione anche le criticità
determinare il costo totale sommando i costi (personale + materiali + servizi) di tutti i task.
Una volta pianificato il progetto, si passa alla vera e propria fase realizzativa, sotto completa supervisione e responsabilità del project manager.

Una volta concluso e approvato il progetto, questi passerà nelle mani di una’altra figura operativa, tipicamente il Product Manager o il Service Manager.

Alla luce di quando detto fin’ora, possiamo ulteriormente articolare le diverse attività che svolge il project management:
Analizza e definisce gli obiettivi e li eventi
Pianifica il lavoro in funzione degli obiettivi
Individua e controlla i Rischi di progetto (Risk Management)
Valuta e pianifica le risorse necessarie
Distribuisce le risorse
Organizza il lavoro e i processi
Acquisisce le risorse umane, tecniche e materiali necessarie
Assegna i task
Dirige e coordina le attività dei task
Misura e controlla l’avanzamento del progetto
Analizza i risultati ottenuti
Definisce e controlla le eventuali azioni correttive
Gestisce e assicura la qualità
Gestisce il problem solving
Motiva i vari gruppi di lavoro
Identifica, gestisce e controlla le variazioni degli obiettivi
Chiude il progetto
Gestisce le comunicazioni sul progetto con il committente
Notifica i risultati ottenuti ai committenti

Il percorso per diventare project manager inizia con una laurea e prosegue con una specializzazione, per dettagli è possibile vedere questa guida su come diventare project manager sul sito Professioniecarriere.com.

Si tratta quindi di una possibilità molto interessante.